Come abbassare i trigliceridi in modo naturale

I grassi o lipidi presenti negli alimenti sono in gran parte rappresentati dai trigliceridi che, una volta ingeriti, vanno a costituire il tessuto adiposo e la riserva di energia del nostro organismo. Una presenza eccessiva di trigliceridi nel sangue può risultare dannosa per la salute perchè può ostacolare il regolare flusso sanguigno.

Il livello di trigliceridi normalmente presenti nell’organismo va da un minimo di 50 ad un massimo di 150/200 mg/dl; oltre questa soglia fino a 499 si considerano alti, dai 500 in poi molto alti e rischiosi per malattie cardiovascolari (angina, infarto ed arteriosclerosi).

Solo in pochissimi casi l’aumento dei trigliceridi è collegato a fattori ereditari o a condizioni patologiche di pancreas e reni, così le cause più frequenti si devono ritrovare nello stile di vita e nell’alimentazione scorretti: sovrappeso prolungato, vita sedentaria, abuso di alcool e fumo, diete ricche di carboidrati.

Considerate queste cause di innalzamento del livello dei trigliceridi il semplice (e logico) cambiamento delle proprie abitudini alimentari e nello stile di vita sono in grado di abbassare naturalmente i trigliceridi e riportarne i livelli nella norma.

Come abbassare i trigliceridi con l’alimentazione

Modificando la dieta è possibile abbassare i livelli di trigliceridi nel sangue e i risultati sono visibili già nel breve periodo. La prima regola da seguire è tenersi alla lontana da alimenti con zuccheri semplici (dolci o bevande) preferendo quelli con carboidrati complessi come cereali integrali; allo stesso modo andrebbe evitato lo zucchero bianco, sostituendolo con del dolcificante. Se si consumano cibi con zuccheri semplici si consiglia il “trucco” di abbinarli ad alimenti proteici o ricchi di fibre.

(fonte e foto: http://www.vivodibenessere.it/come-abbassare-i-trigliceridi-in-modo-naturale/)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone